GRATITUDINE – LA RISPOSTA AI DONI SINCERI DELLA VITA

Un pensiero su “GRATITUDINE – LA RISPOSTA AI DONI SINCERI DELLA VITA”

  1. Buona sera Jacopo, che bell’argomento tratta questo articolo!
    GRATITUDINE. Per quante situazioni e cose bisogna essere grati? Se ci soffermiamo a pensare ne potremmo esporre a iosa. Solo che non ci pensiamo e se ci vengono offerte certe attenzioni, probabilmente le consideriamo scontate o dovute. Che errore madornale!
    Io in primo luogo sono grata ai miei genitori per avermi dato la vita. Sono loro grata di avermi accettata ed amata, di avermi insegnato che non bisogna arrendersi, che passo dopo passo puoi essere in grado di alzarti e camminare, o piano piano impari a formulare parole in modo corretto e alla fine pronunci una frase. Loro mi hanno sostenuta, aiutata ed amata.
    Sono grata alle persone che con la loro competenza, mi hanno letteralmente portata per mano al traguardo.
    Sono grata al fato, di avermi fatto incontrare quello che sarebbe diventato mio marito. Ho provato, provo e proverò sempre una grande gratitudine nei confronti di quest’uomo che ha saputo guardare oltre le apparenze, oltre i pregiudizi. Gli sono grata per la fiducia che mi ha concesso, per aver creduto in me. Gli sarò sempre grata per l’amore che mi ha dato e per avermi permesso di amarlo a mia volta. Nonostante gli alti e bassi che la vita ci propina continuamente, noi eravamo grati a noi stessi per aver continuato a stimarci ed amarci.
    Provo un’immensa gratitudine verso i miei figli, che mi amano anche se qualche volta abbiamo vedute ed opinioni diverse.
    Dico un grazie di cuore a tutti gli amici e amiche che mi vogliono bene e mi stimano, trovo che sia un dono speciale condividere con loro i piaceri e i dolori.
    Cosa dire del miracolo che la natura ci dona tutti i giorni, basta che ci soffermiamo a guardare con gli occhi del cuore e lo spettacolo ci si offre con milioni di sottilissime sfumature. E’ bello e piacevole provare e donare gratitudine.
    Condivido appieno il fatto che deve essere un piacere gratuito e senza secondi fini, il far piacere a coloro che ti circondano e a cui vuoi bene. Inoltre se le persone che ti vogliono bene ti vogliono aiutare a superare momenti o situazioni difficili, dandoti oltre che il loro appoggio anche dei consigli che potrebbero cambiare in meglio la situazione che stai vivendo, mi sembra perlomeno giusto tentare di ascoltarli e metterli in pratica, o perlomeno provarci.
    Ritengo inoltre che il piacere di poter aiutare chi ci sta accanto, sia già per sé un premio.
    Per quanto riguarda il “vampirismo emotivo” credo sia una cosa subdola e meschina. Spero solo che questi “vampiri” non siano consapevoli del ruolo che ricoprono. Solo così proverei un po’ di pietà nei loro confronti, se non fosse così sarei molto indignata verso queste persone e anche dispiaciuta, perché non possono capire il piacere che si prova a donare e non solo a ricevere.
    Per concludere vorrei dire che chi offre alla fine riceve, o per lo meno è questo quello che io auspico.
    Cari saluti da Patrizia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...